La Giunta comunale di San Giuseppe Vesuviano ha scelto di aderire, in collaborazione con l’associazione “Cittadini per l’Ambiente”, alla giornata del risparmio energetico e della mobilità sostenibile “M’illumino di meno”, promossa da Caterpillar, il programma di Rai Radio 2. L’iniziativa si avvale dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, dell’alto patrocinio del Parlamento Europeo, del patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, dell’adesione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

La giornata di oggi, pertanto, sarà dedicata alla sensibilizzazione al risparmio energetico ed alla promozione delle energie alternative e rinnovabili. I volontari dell’Associazione Cittadini per l’Ambiente, con la collaborazione dei docenti e degli alunni del I Circolo Didattico, saranno impegnati dalle 9 alle 12 a divulgare ai cittadini le più recenti tecniche e strategie di risparmio energetico. Presso lo stand che sarà appositamente istituito in via Cesare Battisti saranno divulgati consigli e distribuite “buone pratiche” da tenere in mente per poter ridurre gli sprechi quotidiani.

Nel corso della giornata, poi, si svolgeranno anche alcune visite guidate agli impianti fotovoltaici installati presso gli istituti scolastici della città. In particolare gli alunni delle scuole della città potranno visitare gli impianti dei plessi Nappi e Belvedere, comprendendone il funzionamento ed approfondendone i vantaggi. Alle 19, in segno simbolico di adesione, le luci di piazza Garibaldi saranno spente fino alle 20 ed i cittadini presenti potranno successivamente godersi un momento di spettacolo musicale folcloristico.

Con una nota del 16 febbraio indirizzata ai dirigenti scolastici della città l’assessore al Governo del Territorio Luigi Miranda ha invitato le scuole ad una partecipazione piena e consapevole all’evento, esortando, in particolare, gli alunni ed i genitori a raggiungere gli edifici scolastici a piedi o in bici.

«L’intera giornata – spiega Luigi Miranda – sarà un momento cruciale per tutta la città, per poter dimostrare di voler aderire realmente alle politiche di risparmio energetico e di disinquinamento, spegnendo luci ed apparecchiature elettroniche non necessarie e riducendo al minimo ogni forma di illuminazione artificiale».

mi illumino di meno