Da oltre dieci giorni stavano razziando depositi e abitazioni private tra Boscoreale, Poggiomarino e Scafati. Il loro obiettivo erano le foglie ornamentali, quelle utilizzate per le composizioni e che hanno un costo di circa 10 centesimi al pezzo. E di recente ne avevano rubate decine di migliaia, per poi rivenderle a qualche commerciante compiacente alla metà del prezzo. In manette sono finite sei persone, tre di nazionalità romena, e tre di nazionalità marocchina.

Nella notte, però, sono stati arrestati dai carabinieri di Poggiomarino, agli ordini del maresciallo Andrea Manzo, impegnati nell’operazione diretta dalla compagnia di Torre Annunziata, che ha disseminato sul territorio qualcosa come quattro autovetture soltanto per questo scopo. Un blitz riuscito, anche grazie alla collaborazione dei cittadini derubati e che si erano organizzati in una sorta di ronde, avvisando naturalmente i militari dell’Arma.

A cogliere i ladri sul fatto sono stati i carabinieri della stazione locale che hanno rinvenuto i sei all’interno della loro base operativa, un fabbricato situato al civico 236 di via San Francesco. Qui sono state recuperate 20mila foglie, per un valore di duemila euro, e che erano state rubate proprio in serata. In altre due occasioni, invece, la banda era riuscita a portare via 10mila e 32mila ornamenti, per un valore di mercato complessivo 6.200 euro.

arresti blitz poggio