Il galateo vuole che i confetti distribuiti dentro i sacchetti siano sempre in numero dispari. Motivo per il quale generalmente in un sacchettino, soprattutto nuziale, si trovano sempre cinque confetti. Questa usanza è data da un pensiero che vede nel numero dispari l’indivisibilità dell’unione.

Secondo tale tradizione, se gli sposi utilizzano un numero pari per la distribuzione dei loro confetti, non è un segno di buon auspicio per la coppia. Anche i numeri quindi per i confetti hanno un loro significato: 5 confetti simboleggiano fertilità, lunga vita, salute, ricchezza e felicità;3 confetti simboleggiano la coppia e il figlio; 1 confetto simboleggia l’unicità dell’evento.

Anche in ambito letterario i confetti hanno la sua storia. Sono stati molti, infatti, i letterati e gli scrittori che hanno dedicato versi al confetto. Tra questi si ricordano Boccaccio, che li nomina in una sua novella e Sonetto di Folgore S. Gimignano (XIV secolo). Poi vi sono Alessandro Manzoni e Goethe, il quale regalò alla sua futura moglie uno scrigno ripieno di confetti. E ancora poeti e scrittori come Giacomo Leopardi, Giosuè Carducci, Giovanni Verga, Giovanni Pascoli e Gabriele D’Annunzio, hanno citato il confetto come elemento che arricchiva importanti eventi e cerimonie solenni.

ORCHIDEA BOMBONIERE E CONFETTI – 200 gusti di confetti artigianali. IN QUESTO PERIODO APERTI ANCHE LA DOMENICA POMERIGGIO! www.orchideabomboniere.it Seguiteci su Facebook

confman