SocialPolitik torna a fare le pulci ai social network degli amministratori del territorio: un pizzico di ironia su argomenti “seriosi”, ma tanto per rispetto per chi invece parla su temi delicati. E cominciamo da Palma Campania, dove Carmine Ingenito, consigliere di opposizione ritira via Facebook le dimissioni annunciate sempre sul web. Il giovane rappresentate dell’assise palmese scrive: «Cari concittadini, lo so avete sentito la mia mancanza in molti, anche se non lo ammettereste mai. Ma battute a parte, molti di voi avrete letto di un mio post su questa pagina, a cui sono susseguiti anche alcuni articoli (ovviamente senza essere interpellato) sulle dimissioni a breve da consigliere comunale. Ebbene quelle dimissioni non ci sono, ad oggi, e non ci saranno per il semplice motivo che non ho intenzione di darle più. Perché ho deciso di continuare, anzi di iniziare un nuovo percorso di denuncia e informazione sui fatti e misfatti dell’amministrazione Carbone… …Ho solo messo i miei problemi personali, i miei pensieri, davanti a quello che è il mio mandato consiliare. Io, quasi tre anni fa ho fatto una scelta, scegliendo di propormi come consigliere comunale, ma di farlo in questo modo questo io non l’ho scelto… pero mi scuso e annuncio, che da domani questo sistema di informazione continuerà a funzionare meglio di prima. Mi troverete in strada e nelle stanze comunali. Purtroppo nulla di nuovo al fronte, sarò anche scomparso per un po’ dalla circolazione. Tutto fermo niente si muove, in quel di Palma Beach, come una scuola di mia conoscenza, dove i lavori dovevano iniziare a dicembre». Insomma, “Grande Frottola” fa tutto da solo, ma alla fine non cambia nulla, un po’ come dice succeda anche ai suoi stessi rivali politici.

Segnali di sviluppo, invece, giungono dalla Regione Campania, dove ieri c’è stato un vertice con il governatore Vincenzo De Luca, il consigliere regionale Antonio Marciano, e nove sindaci dell’area che ospita la vecchia tratta ferroviaria Torre-Cancello. Il progetto è di realizzare una mega-pista ciclabile in luogo dei binari, copiando quanto sta già facendo l’Amministrazione di San Giuseppe Vesuviano. A dare notizie “live” dall’incontro è il primo cittadino di Ottaviano, Luca Capasso, che pubblica le foto del summit e posta su Fb: «Sto partecipando ad una importante riunione in Regione con il presidente Vincenzo De Luca e il consigliere regionale Antonio Marciano: 9 sindaci hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per riqualificare la rete ferroviaria dismessa “Torre Annunziata – Cancello” e farla diventare una pista pedonale e ciclabile».

Più mondanità, invece, a Terzigno dove la consigliere di opposizione, Tina Ambrosio, si concede qualche giorno di carattere istituzionale a Bruxelles in visita al Parlamento Europeo con una delegazione di Forza Italia, guidata dall’eurodeputato, Fulvio Martusciello. Il giovane avvocato terzignese è la vera rivelazione di questa nuovo consiliatura, personaggio molto mediatico e determinato che si è fatta sentire con forza su alcune questioni importanti per la città ed anche contro la violenza sulle donne. Per lei, quindi, la visita presso le sedi Ue e qualche drink nel cuore dell’Europa insieme agli membri della delegazione “azzurra”.

A Sant’Anastasia, con il consigliere di maggioranza, Alfonso Di Fraia, si parla invece di inseminazione artificiale, tornando insomma in qualche modo sulla discussione relativa alle coppie di fatto ed all’utero in affitto. L’esempio posto da Di Fraia è comunque quello più estremo possibile. Scrive così: «Su Mediaset Extra parla una donna spagnola di 70 anni che a 68 anni si è fatta impiantare un ovulo (era in menopausa) e uno spermatozoo e ora ha due gemelli di 2 anni. L’ovulo e lo spermatozoo li ha scelti su un catalogo con tanto di foto dei giovani donatori. A 80 anni i suoi figli avranno 12 anni: non ha marito, né altri figli, chi si prenderà cura dei figli se dovesse lasciare questo mondo o se si allettasse a quella età? I figli si scelgono come in un supermercato?».

ambrosio capasso