Aveva applicato un magnete al contatore per ridurre il consumo di energia elettrica: è stato così arrestato il 41enne Gennaro Vitiello, di Poggiomarino, gestore di un bar a Sant’Antonio Abate. Ad entrare in azione sono stati i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, che come in tutta la provincia stanno attuando una particolare task force proprio contro i furti i corrente.

Secondo le stime dell’Enel, infatti, l’uomo avrebbe ridotti i consumi di ben il 72% attraverso l’utilizzo di una grossa calamita. Il gestore elettrico, inoltre, sta calcolando la quantità economica dell’energia consumata e non pagata. Il commerciante si trova agli arresti domiciliari in attesa di essere processato con rito direttissimo.

furto corrente