«Le 31 telecamere installate a San Giuseppe Vesuviano sono inutili e non serviranno a combattere i reati ambientali». A dirlo è il Collettivo Vocenueva che ha fatto esaminare il sistema di videosorveglianza da alcuni esperti: «Le immagini catturate non sono nitide, di notte non ci sono raggi ad infrarossi. Sarà impossibile riconoscere la targa dei veicoli o le persone che sversano in strada. Non si tratta nulla più che di uno strumento utile all’osservazione di ciò che avviene in città».

Insomma, un’accusa pesante da parte dell’opposizione che in sostanza bolla come “spreco” le risorse spese per trasformare San Giuseppe in una “città di vetro”. C’è però da dire che proprio il sistema di “occhi elettronici” fu utile nei mesi scorsi ad identificare un rapinatore che picchiò selvaggiamente la sua vittima. Secondo il Collettivo tuttavia i frame non possono essere sufficienti per fermare chi crea le discariche abusive.

Le telecamere sono installate via Rione Belvedere, due in via Pianillo, due in via Diaz, via Ceci, via Gozzano, via San Leonardo, via Ceschelli, via Marciotti, via Europa, via Mattiulli, via Battisti, due in via Zabatta, via De Amicisi, via Croce Rossa, via Martiri di Nassiriya, due in via Muro dei Boschi, via Roma, piazza Elena D’Aosta, Rione Ammendola, piazza Garibaldi, via XX Settembre, via Telesi, via Prolifica Paliata, via Provinciale Passanti, via Vecchia Casilli, via Muscettoli, via Nappi.

telecamere m.boschi