Operazione contro le illegalità tra le strade di Striano. Ad entrare in azione sono stati i carabinieri della locale stazione agli ordini del maresciallo Antonio Botta, che hanno attuato una vera e propria task force tra le arterie della piccola località vesuviana. Un intervento che è durato in tutto il weekend e che ha portato innanzitutto a denunce e segnalazioni per guida in stato di ebbrezza ed al sequestro di autovetture e di modiche quantità di droga per uso personale.

La persona segnalata perché al volante dopo avere assunto più alcol del consentito è un giovane di Striano che è stato fermato ad ha mostrato subito segni di confusione. Gli è stato fatto il test e le sensazioni delle forze dell’ordine sono state confermate dai dati medici. Il giovane è stato così denunciato, oltre al ritiro della patente di guida ed al sequestro del veicolo. Tra venerdì e sabato sera, inoltre, i militari dell’Arma hanno sequestrato in totale qualcosa come una decina di utilitarie, tutte a causa di conducenti che erano al volante senza patente o privi della polizza assicurativa.

Sono così scattati i verbali, oltre alla confisca del mezzo. Infine i carabinieri di Striano hanno anche posto sotto sequestro alcune modiche quantità di droghe leggere che erano in possesso di giovani e giovanissimi tutti residenti a Striano e nei comuni limitrofi. Tutti sono stati segnalati al prefetto come assuntori facendo scattare tutti i provvedimenti del caso. Un’operazione contro le illegalità ed a favore della movida tranquilla, che i militari dell’Arma ripeteranno anche nelle prossime settimane.

posto di blocco