Continua il duro lavoro di contrasto della polizia municipale contro l’abusivismo edilizio a Striano: folto il dossier dei vigili urbani che soltanto per il mese di dicembre del 2015 hanno apposto ben cinque sigilli trovati nel territorio della piccola città agrovesuviana. Un mese, insomma, in linea con l’attività di tutto lo scorso quando sono state decine le operazioni antiabusivismo portate a termine dagli uomini in divisa del Corpo cittadino, che hanno sequestrato immobili e lavori per costruzioni grandi o piccole portate a termine senza alcuna autorizzazione.

Nel frattempo sono state già una ventina le ordinanze di demolizione emanate da parte degli uffici competente, anche se su quasi tutti i provvedimenti sono stati presentati i rispettivi ricorsi da parte dei titolari degli immobili finiti nel mirino della legge. Lungo ed intenso, dunque, anche il lavoro portato a compimento a dicembre, quando la polizia municipale ha effettuato mediamente un controllo ogni due giorni a riguardo di lavori cominciati o già finiti e che erano stati segnalati agli uffici competente della residenza comunale.

In particolare i sigilli sono stati apposti in via Delle Industrie, dove gli agenti intervenuti hanno rinvenuto una duplice irregolarità concernente difformità piuttosto importanti rispetto al permesso di costruire rilasciato dall’ente comunale. Il secondo blitz è avvenuto in periferia, precisamente in via Provinciale Palma-Poggiomarino, dove in questo caso i vigili hanno rilevato una difformità rispetto ai limiti catastali di una proprietà immobiliare con annesso spazio verde.

E ancora in via Foce i vigili urbani hanno apposto i sigilli a due tettoie realizzate in maniera del tutto abusive da parte dei proprietari. Gli ultimi due blitz hanno invece coinvolto dapprima un immobile in via Caduti per la Patria e poi nuovamente in via Foce: in entrambi gli episodi sono stati rilevati difformità rispetto a due manufatti di cui il Comune aveva dato l’assenso a modifiche. Tutti i proprietari sono stati denunciati a piede libero.

sigilli abusivismo