“Io non rischio” è l’applicazione ideata dal Comune di Somma Vesuviana, scaricabile da Apple Store e Play Store, che permetterà la comunicazione diretta con i cittadini nelle fasi di allerta e di emergenza. L’hanno presentata alla stampa il sindaco Pasquale Piccolo e l’assessore alla Protezione Civile Gaetano Di Matteo. L’iniziativa si inserisce nell’ambito dell’avvio del Piano di Emergenza Comunale approvato nel marzo 2014 e aggiornato a dicembre 2015 dall’amministrazione comunale in carica.

Il cittadino dispone di uno strumento che predispone tutte le indicazioni sui comportamenti da tenere in caso di emergenza. Accedendo alla schermata principale, l’utente ha la possibilità di scegliere tra quattro scenari differenti: Alluvione, Vulcano, Terremoto e Dissesto. Le voci “Allerta” ed “Emergenza” rimandano alla spiegazione delle procedure da seguire durante queste due fasi. All’interno della sezione “Emergenza” è presente un pulsante “Vai a strade a rischio” che permette di individuare la propria posizione tramite geolocalizzazione e di rinviare ad una mappa, aggiornata in tempo reale, con tutte le strade sicure e quelle a rischio durante la fase di emergenza.

Il sindaco Pasquale Piccolo ha espresso grande soddisfazione per l’avvio del nuovo piano di emergenza: «Finalmente – ha detto il primo cittadino – possiamo annunciare alla cittadinanza che disponiamo di un Piano di Emergenza Comunale. Possiamo dirci pronti ad affrontare eventuali situazioni di rischio». L’assessore alla Protezione Civile Gaetano Di Matteo, nell’illustrare l’app, ha osservato: «Andiamo nella direzione della Smart City, l’innovazione è una strada che la nostra amministrazione vuole percorrere fino in fondo. Presto ci saranno altre novità in tal senso».

Alla conferenza stampa sono intervenuti l’ingegnere Mario Tomasone, progettista del Piano di Emergenza Comunale, e l’architetto Filomena Iovine, responsabile Urbanistica, tutela dell’ambiente, aree archeologiche, ecologia ed ambiente.

app somma