Saranno processati i tre medici accusati di avere lasciato un rotolo di garza nell’addome di una donna sottoposta a parto cesareo in una clinica di San Gennaro Vesuviano. La vittima del presunto incidente è una giovane mamma di San Marzano sul Sarno, S. M., che dopo avere dato alla luce il proprio bimbo cominciò a soffrire di dolori al ventre e di altri disturbi causati proprio dal corpo estraneo.

La donna, poco dopo, andò in ospedale proprio per le conseguenze e fu lì che i medici scoprirono il rotolo di garza nella pancia della giovane. Intanto il materiale aveva provocato un ascesso pelvico, infiammazioni ed altri malesseri che provocarono alla malcapitata una patologia costata poi 30 giorni di prognosi. Da qui la denuncia alle forze dell’ordine che poi ha portato al processo a carico di 3 medici sangennaresi.

operazione