Reparti neonatali: con il nuovo Piano a rischio Nola, San Gennaro, San Giuseppe e Boscotrecase


362

Dopo il caos per la paventata chiusura alla Clinica Trusso di Ottaviano, i reparti neonatali dell’area vesuviana rischiano di essere del tutto falcidiati dalle nuove disposizioni in tema di sanità. Fino ad oggi, infatti, il limite minimo consentito è di 500 nascite ogni anno, ma la Regione Campania sta pensando in questa fase di alzare l’asticella a mille, una decisione che comporterebbe un gran numero di stop su tutto il territorio e particolarmente in quello Vesuviano.



Già la scelta di chiudere il reparto alla Trusso di Ottaviano è stata maldigerita sia dalla clinica che dalla popolazione, poiché il limite non è stato raggiunto soltanto per poche decine di parti. Adesso, inoltre, sono a rischio altri centri importanti per l’area e dove nascono diverse centinaia di bambini ogni anno. Tra questi la clinica Santa Lucia di San Giuseppe Vesuviano, la Madonnina di San Gennaro Vesuviano e gli ospedali di Nola e Boscotrecase.

reparto neonatale

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE