Uomini contati e tanti obblighi a cui assolvere. Così il sindaco di Poggiomarino, Leo Annunziata, mischia nuovamente le carte in merito ai dirigenti comunali, attuando nel giro di meno di un anno una seconda “piccola rivoluzione” certamente meno corposa rispetto a quella precedente, quando qualcuno parlò addirittura di terremoto all’interno del Palazzo visti i tanti incarichi che furono “scambiati” dai vari manager.

Ed in effetti da allora alcuni risultati sperati dall’Amministrazione in carica sono giunti, mentre in altri settori restano criticità che il primo cittadino vuole provare a risolvere attraverso l’ordinanza sindacale in merito ai responsabili del servizi, in cui sono compresi ruoli del tutto nuovi e che mostrano le priorità da parte della fascia tricolore rispetto all’ultimo periodo prima del ritorno alle urne previsto per primavera. In tal senso il sindaco ha deciso di attribuire gli incarichi di gestione delle Attività Produttive, Fieri e Mercati, Pip, Suap e Occupazione Suolo Pubblico all’ingegnere Rino Pagano, che è stato invece alleggerito tra le altre cose del servizio relativo al Verde pubblico, una “patata bollente” importante poiché Poggiomarino al momento non ha personale in organico.

Il servizio viene invece affidato all’ingegnere Alessandro Nappo che inoltre si ritroverà la vera e propria novità di questa ordinanza valida fino a giugno del 2016: la metanizzazione. Dunque, Poggiomarino vira nuovamente con forza verso il gas cittadino facendo ripartire il progetto con un ufficio apposito. Inoltre al dirigente Nappo vanno anche i settori Urbanistica e Pianificazione, Ritrovamenti archeologici ed appunto Verde ed Arredo urbano.

Nel provvedimento di Leo Annunziata c’è anche l’architetto Luigi Del Sorbo a cui il sindaco ha affidato i comparti Ecologia e Tutela dell’Ambiente, Protezione Civile, Paesaggio, Ambito Territoriale per il servizio idrico integrato, Patrimonio, ed i provvedimenti relativi alle cessioni di fabbricati e alle dichiarazioni di ospitalità. Insomma, numerose mansioni e tutte piuttosto delicate. All’ingegnere Aniello Annunziata vanno invece i Lavori Pubblici, gli Espropri, l’Edilizia e la Manutenzione scolastica, il vasto settore della Manutenzione, la Pubblica Illuminazione e la Gestione e l’edilizia cimiteriale.

Infine c’è il comandante della polizia municipale, Rita Bonagura, riconfermata al timone del Corpo ed a cui si aggiungo i servizi contro il randagismo, oltre naturalmente a tutte le attività normalmente portate avanti dai vigili urbani, per cui tra l’altro il dirigente ha chiesto almeno quattro agenti in più per garantire prestazioni migliori.

poggiomarino