Primo giorno in pubblico per il neoprefetto di Pescara Francesco Provolo, già vice prefetto all’Aquila nei giorni immediatamente successivi al terremoto. E ha parlato anche di quei giorni difficili in Abruzzo e di «un profondo amore per questa terra», nel suo giorno di presentazione alla stampa.

Il nuovo prefetto che arriva dalla prefettura di Rovigo dopo l’esperienza aquilana nell’immediato post sisma, è nativo di Ottaviano dove ha vissuto a lungo prima di girare l’Italia e gli Utg. Ha 62 anni, sposato e ha tre figli ed è fresco reduce dall’esperienza triennale nel Polesine. Tra gli altri incarichi che fanno parte del suo curriculum quelli come capo della segreteria particolare del prefetto di Potenza e Caserta, capo di gabinetto alla prefettura di Caserta, viceprefetto vicario a Caserta e all’Aquila. Tra le priorità indicate in quello che sarà il suo impegno lavorativo la scuola, giovani e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Francesco Provolo