Torna SocialPolitik, la rubrica de Il Fatto Vesuviano che tra ironia e serietà riporta gli interventi dei politici locali sui social network. E parlando proprio di ironia compare il sindaco di San Giuseppe Vesuviano, Vincenzo Catapano, che in “viene messo in mezzo” dal prestigiatore ed animatore sangennarese, Mago Tony. Il primo cittadino compare infatti insieme al personaggio discretamente noto in tutta l’area vesuviana ed alla sua assistente. L’auspicio, e vale un po’ per tutti i Comuni, è quello di riuscire a “moltiplicare” i fondi pubblici.

Si passa più seri, molto più seri, a riguardo di Ottaviano e della raccolta differenziata dove si litiga dopo i dati di oltre il 78% diffusi dal Comune. Sui sociali, infatti, c’è chi contesta i numeri. A rispondere per le rime è il consigliere comunale di maggioranza, Giorgio Marigliano: «Mi è giunta una segnalazione tramite WhatsApp riguardante un post scritto e condiviso da un certo signor “YYYY”su social network Facebook. L’Amministrazione comunale di Ottaviano è stata accusata di caricare dati non certi sulla piattaforma online mysir.it. Voglio ricordare che la stessa piattaforma è uno strumento nato per diffondere efficacemente a tutti i cittadini i dati della produzione rifiuti: tutte le mappe, i report e le tabelle per una corretta pianificazione territoriale, nonché sistema al quale aderiscono Conai – Consorzio Nazionale Imballaggi, Legambiente Campania, Comieco Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi e Green Tg».

C’è aria di lite pure a Poggiomarino, dove l’assessore ai Lavori Pubblici, Alfonso Troiano, risponde per le rime a chi accusa l’Amministrazione di non avere provveduto a rimettere in sicurezza una buca su cui è caduto un bambino: «Signora, non dica bugie: questo intervento è stato fatto tre volte da quando sono assessore e se trovo le foto, metto pure le date. Comunque, grazie per la segnalazione ma ci tengo a farle sapere che era stato già definito un altro intervento per mercoledì. Signor “XXXX” lei deve smetterla di fare continue illazioni, c’è un limite alla sopportazione». Insomma, all’assessore sarà probabilmente fuoriuscito “fumo” bianco dal naso. Per la cronaca l’intervento è stato portato a termine il mattino successivo, ma uno dei sanpietrini è saltato qualche ora dopo.

Anche a Sant’Anastasia si parla di raccolta differenziata, ed a postare su Facebook è direttamente il sindaco Raffaele Abete: «Ci saranno dal mese prossimo importanti novità in merito alla raccolta differenziata dei rifiuti nel nostro paese. La più importante riguarderà un controllo a tappeto e serrato delle irregolarità, con l’ausilio della Polizia Municipale e delle Guardie Ambientali. Il controllo certosino della gestione permetterà, secondo le previsioni, di aumentare di gran lunga la nostra percentuale e di giungere alla soglia che ci permetterà una netta riduzione delle imposte sui rifiuti. Domenica prossima, in piazza IV novembre ed in piazza Arco saranno allestiti due gazebo informativi da parte dell’azienda che opera sul territorio per la raccolta ed a breve indiremo una conferenza stampa per annunciare a tutti le novità in merito. Differenziamoci!».

catapano