Corsi e ricorsi storici, per cui molti vulcanologi hanno ricordato ieri un sisma che si era verificata addirittura nel luglio, quando un terremoto di magnitudo 6.6 avvenuto in Molise fu così forte da riattivare il Vesuvio: dal Grande Cono, subito dopo la scossa, fuoriuscì infatti la lava e le popolazione temerono per l’eruzione.

Un terremoto che si verificò in Molise più o meno con lo stesso epicentro del fenomeno sismologico che si è verificato ieri con epicentro a Campobasso ma di magnitudo 4.1. Scossa che è stata avvertita distintamente in tutta la regione fino a Napoli, Avellino e persino nel Foggiano. Non risultano per fortuna danni a cose o persone.

sisma molise