Una donna di 39 anni in cura per problemi psichici ha lanciato il figlio di un anno dal balcone di un’abitazione che si trova al primo piano di un edificio in via Cazzulli. La tragedia è avvenuta a Ottaviano. Il bambino è stato soccorso e ricoverato, in prognosi riservata, nell’ospedale pediatrico Santobono di Napoli dopo una prima corsa all’ospedale Maresca di Torre del Greco.

La donna è stata condotta in caserma dai carabinieri dove, in un primo momento, ha riferito che il bambino era caduto. Alla fine, però, ha ammesso di essere stata lei a lanciarlo nel vuoto. La donna è stata sottoposta a fermo di polizia giudiziaria con l’accusa di tentato omicidio.

ambulanza notte