Avevano una paletta come quella in uso alle forze dell’ordine, e così hanno fermato un’automobile che procedeva in direzione di Napoli all’altezza dello svincolo di Sant’Anastasia. Quando il veicolo si è fermato, però, i due finti poliziotti hanno svelato la loro identità: quella di rapinatori, portando via gli effetti personali della vittima, tra cui addirittura la fede nuziale.

A finire nella morsa dei delinquenti, così come raccontato dall’edizione online de Il Mattino, un 22enne di Casoria che ieri pomeriggio stava tornando a casa dopo il turno di lavoro in una struttura dell’area vesuviana. In una piazzola di sosta tra della Statale 268 c’erano i due finti agenti che con la paletta hanno imposto l’alt alla vettura. L’uomo si è fermato ma i due hanno poi tirato fuori una pistola, ripulendolo degli oggetti di valore.

Naturalmente il giovane ha denunciato tutto alle forze dell’ordine che stanno dando la caccia agli uomini: sono in corso ricerche attraverso sistemi di videosorveglianza della zona, mentre gli investigatori temono che la banda possa provare a ripetere lo stesso colpo magari in un posto diverso.

268 ss