È morto Valerio Maioli, l’imprenditore ravennate noto per avere realizzato, tra l’altro, l’impianto di illuminazione del circuito di Formula Uno di Singapore. A darne notizia è stato il sindaco della città romagnola Fabrizio Matteucci che in una nota ha scritto che Maioli è scomparso a causa di «una malattia con la quale stava combattendo da tempo».

«Conoscevo Valerio da anni – ha continuato Matteucci – era un uomo che sapeva tenere insieme professionalità e umanità e che credeva nei giovani. Amava molto la sua città, la sua storia, la sua arte. L’attività della sua azienda è legata a progetti di illuminazione suggestivi. Tutti ricordiamo l’impresa del circuito di Singapore. Ma il nome della “Valerio Maioli Spa” è legato ai progetti di illuminazione dei siti archeologici di Paestum, di Pompei, di piazza Del Plebiscito a Napoli. Per la nostra città aveva curato, fra le altre, l’illuminazione della zona dantesca e del complesso di San Vitale. Sono vicino ai familiari in questo momento di grande dolore», ha concluso il sindaco.

scavi notte maioli