I carabinieri della stazione locale hanno denunciato in stato di libertà una cittadina cinese 37enne residente a Terzigno. Nel corso di controlli nell’opificio tessile gestito dalla donna in via Piano Del Principe i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato 20 sacchi contenenti rifiuti speciali pericolosi come scarti di lavorazione tessile.

Tutto era stato sversato su un’area di circa 30 metri cubi. Le forze dell’ordine hanno inoltre accertato che la ditta dal 2014 non era in possesso del previsto registro di carico e scarico dei rifiuti e di qualsivoglia contratto per il regolare smaltimento.

rogo scarti tessili