Va già, e non incrementa, la raccolta differenziata a San Giuseppe Vesuviano. A dirlo è l’ex sindaco e leader dell’opposizione, Antonio Agostino Ambrosio, che mettere in risalto i dati di mysir.it, portale che contiene le statistiche di tutti i Comuni a riguardo del riciclo. In sostanza la città ai piedi del vulcano perde punti percentuali e si allontana la soglia minima del 65% prefissata per fine 2016.

Ambrosio dice: «Nel 2013, dopo le elezioni, si puntò alla grande sulla raccolta differenziata, spendendo un patrimonio tra manifesti murali, volantini, gigantografie, appostamenti dei vigili. E si riuscì ad ottenere un più che soddisfacente 53.97%, poi portato nel 2014 al 57.04%». «All’inizio della frenetica ricerca del sacchetto selvaggio era lo stesso sindaco a guidare le truppe dei vigili per scoprire e multare i trasgressori, che il più delle volte, a dire il vero, erano malcapitati anziani che erravano più per ignoranza che per malafede ecologica. E poi? Nel 2015 il flop. La differenziata è scesa al 54.83% con un -2.22% rispetto al 2014».

raccolta differenziata