È stato condannato ad un anno e sei mesi il bracconiere di via Passanti Flocco, al confine tra Boscoreale e Poggiomarino, accusato di confezionare armi in casa e di sparare poi contro gli uccelli la cacciagione in genere del territorio. A dare la notizia è il quotidiano Roma.

Pasquale Matrone, 56 anni, venne arrestato dopo che i carabinieri fecero irruzione nel suo deposito agricolo e trovarono appunto due fucili artigianali di cui uno ricavato addirittura da un tubo dell’acqua. Ad indirizzare le forze dell’ordine nella proprietà dell’uomo fu un’organizzazione animalista.

carabinieri