Lui ha 20 anni, lei è appena maggiorenne. Non hanno soldi e lavoro, né famiglie che li possono aiutare, così presi dalla disperazione hanno rubato omogeneizzati ed altri prodotti come biberon e saponi per il loro neonato. Il fatto, riportato dall’edizione online de Il Mattino, si è consumato all’interno di un negozio del centro commerciale La Cartiera.

I giovani genitori avevano taccheggiato prodotti per 108 euro, ed il responsabile per la sicurezza dell’attività commerciale ha avvisato la polizia che è giunta sul posto. Gli agenti hanno portato i ragazzi di Terzigno in commissariato e qui i due hanno raccontato la loro storia e la disperazione che li ha spinti a commettere quel furto.

Entrambi i genitori sono incensurati ed hanno fatto breccia nel cuore della polizia di Pompei che ha deciso di saldare il conto con il negozio de La Cartiera, acquistando tutto il necessario per il piccolo. Una storia commovente, dunque, di quelle che in Italia si stanno ripetendo sempre più spesso.

omogeneizzati