La polizia ha sequestrato, su mandato del gip del tribunale di Napoli, beni per oltre 400mila euro a un affiliato al clan Giugliano, cartello alleato dei Fabbrocino e attivo nei comuni vesuviani di Poggiomarino, Scafati e Boscoreale.

Giuseppe Di Martino, 57 anni, già condannato in via definitiva per associazione a delinquere di stampo mafioso, pregiudicato anche per emissione di assegni a vuoto e con pregiudizi di polizia per minacce, lesioni e ingiuria, risulta già destinatario della misura di prevenzione della sorveglianza speciale per quattro anni e della misura di sicurezza della libertà vigilata per un anno.

Sigilli, tra le altre cose, a un fabbricato unifamiliare a Pompei, a un terreno di 8,18 are classificato come vigneto, a Pompei in località Pizzo Martino, e di uno di 0,12 are, sempre vigneto e sempre a Pompei in località Pizzo Martino.

sigilli polizia