L’aula consiliare del Comune di San Giuseppe Vesuviano ha spalancato le porte ad alunni e studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado che l’hanno affollata e ravvivata con la loro gioiosa presenza. Con l’evento di stamattina si è conclusa la serie di incontri previsti per il mese di gennaio. Una platea di oltre 250 bambini e ragazzi delle scuole della città ha avuto la possibilità di conoscersi per condividere i propri libri con gli altri, raccontarsi le emozioni percepite e vivere nuove esperienze di lettura.

L’attività svolta si inserisce tra quelle previste dal più ampio progetto “Scuola-Ambiente”, in cui gli obiettivi didattici di sensibilizzazione alla lettura si intrecciano con quelli di difesa della natura, di insegnamento alla riduzione dei rifiuti ed al riciclo degli oggetti negli ambienti scolastici, domestici e di lavoro. Valorizzare beni ed oggetti posseduti, ancor più se libri o testi di vario genere, incentivandone lo scambio ed il riutilizzo in contrasto all’usa e getta sfrenato: questa la linea guida dell’incontro.

Il progetto, curato dall’Ufficio Ecologia ed Ambiente dell’ente, punta a rendere permanenti negli anni scolastici a venire le attività didattiche pianificate ed in parte già realizzate: dalla semina degli orti scolastici, alle visite guidate ai centri di riciclo e recupero, dallo scambio dei libri usati alle escursioni naturalistiche nel Parco Nazionale del Vesuvio.

«Un’opportunità di formazione unica – come sottolineato da Enrico Ghirelli, assessore con delega alle Politiche ambientali – soprattutto perché finanziata interamente con le economie di spesa ottenute grazie alla raccolta differenziata ed utilizzate per attività di promozione culturale ed ecologica».

libri sangius