Operazione di “Alto Impatto” da parte dei carabinieri della stazione di Poggiomarino, che durante le ultime notti hanno concentrato l’attenzione particolarmente sulle illegalità che si concentrano nel corso della movida cittadina e nelle ore serali. Riflettori particolarmente puntati sull’assunzione di sostanze stupefacenti da parte dei giovanissimi e sulla guida irregolare dal punto di vista delle manovre spericolate, priva di documenti o addirittura sotto l’effetto di alcol o droga.

In tal senso gli uomini in divisa, agli ordini del maresciallo Andrea Manzo, hanno attuato una vera e propria task force, riuscendo così a segnalare al prefetto quattro assuntori di sostanze stupefacenti ed a ritirare due patenti a conducenti “imprudenti” che nel corso della notte circolavano liberamente tra le strade poggiomarinesi mettendo così a rischio pedoni ed altri automobilisti.

Una serie di blitz avvenuti nei pressi della villetta “Nicola Nappo” in via Nuova San Marzano, in via Roma, cuore della località vesuviana, e lungo le aree periferiche. In particolare sono stati segnalati al prefetto, quali assuntori di sostanze stupefacenti, un 27enne di Boscoreale, e due trentenni di Boscotrecase che una volta fermati dai militari dell’Arma hanno mostrato una certa insofferenza. Una volta perquisiti sono stati trovati in possesso di modiche quantità di droga ritenuta per uso personale. Stessa sorte, inoltre, anche per un diciottenne di Poggiomarino, trovato con uno spinello in via Nuova San Marzano e scoperto dalle forze dell’ordine durante un servizio di controllo sul territorio.

Per i quattro è scattato il provvedimento di informazione presso l’ufficio territoriale del Governo che a breve ritirerà tra le altre cose le patenti di guida ai giovani, o non consentirà fino a nuova disposizione di erogare documenti alle persone colte con le mani nel sacco. Le sostanze stupefacenti sono state inoltre distrutte dai carabinieri di Poggiomarino, una volta accertata la natura di quanto posto sotto sequestro durante l’operazione.

Nel corso dei controlli, inoltre, i militari dell’Arma hanno fermato due autoveicoli privi della polizza assicurativa ed i cui conducenti guidavano senza avere mai conseguito la patente apposita. Le vetture sono finite sotto sequestro, mentre i giovani di Poggiomarino, di 23 e 25 anni, sono stati denunciati a piede libero per i reati previsti in situazioni simili. Un giro di vite che proseguirà anche nei prossimi giorni sul territorio della cittadina vesuviana.

carabinieri notte