Carissimi amici, come state? Vi vedo, inutile nascondervi… Siete in ottima forma! Grazie ancora, per i messaggi che mi inviate, tra saluti, complimenti e richieste di consigli: sono sempre qui per confrontarci, nella realizzazione di quelle piccole ricette quotidiane preparate con vero amore.

Eccoci, quindi, ad un nuovo appuntamento culinario con la vostra “avvocata chef”: oggi, protagonista della ricetta, un tipo di ortaggio che amo particolarmente e che cucino spessissimo, soprattutto tra novembre ed aprile, durante il periodo della raccolta.  Sto parlando dei carciofi, naturalmente: vero toccasana per il nostro organismo; hanno pochissime calorie, sono molto gustosi ed hanno molte fibre, oltre ad una buona quantità di calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio. Sono dotati di proprietà regolatrici dell’appetito, vantano un effetto diuretico e sono consigliati per risolvere problemi di colesterolo, diabete, ipertensione, sovrappeso e cellulite.

Sono anche molto apprezzati per le caratteristiche toniche e disintossicanti, per la capacità di stimolare il fegato, calmare la tosse e contribuire alla purificazione del sangue, fortificare il cuore, dissolvere i calcoli. I carciofi contengono molto ferro e da non sottovalutare è anche la funzione epatoprotettiva e antitossica dell’ortaggio evidenziandosi maggiormente su diverse sostanze tossiche, in particolare sull’alcool, la cui presenza nel sangue viene ridotta per l’effetto diuretico. Hanno, inoltre, un effetto depurativo soprattutto per quanto riguarda la pelle, specialmente quella molto grassa e quindi sono consigliatissimi soprattutto in adolescenza, per la cura dell’acne. Ora che ne sappiamo di più, sulle proprietà benefiche del principe della nostra ricetta… Che ne dite… Corriamo in cucina?

LADY RICCIOLI CON CREMA DI CARCIOFI

Tempo di preparazione: 40 minuti circa

Ingredienti, per quattro persone

350 gr. di pasta di grano duro, tipo riccioli;

200 gr. di cuori di carciofo;

1 spicchio di aglio bianco;

5 olive nere di Gaeta;

150 gr. di ricotta fresca;

30 gr. di pecorino romano D.O.P. grattugiato fresco;

olio e.v.o. q.b.;

sale q.b.;

pepe nero macinato fresco q.b.;

origano secco di montagna q.b.

Preparazione
Lavate i carciofi freschi, privateli delle foglie esterne troppo dure e tagliateli in spicchi, eliminando l’eventuale peluria interna; sistemateli in una pentola piccola, nelle quale verserete acqua fresca fino alla metà, due cucchiai di olio, un pizzico di sale grosso, lo spicchio di aglio inciso, una spruzzata di origano e le olive nere snocciolate. Fate cuocere a fiamma moderata e con coperchio, per circa 30 minuti; i carciofi devono risultare quanto più morbidi possibile.

Una volta pronti, eliminate l’aglio e versate gli spicchi di carciofo con le olive nere e parte del brodetto di cottura in una ciotola capiente, aggiungendovi la ricotta ed il pecorino; con l’aiuto di un frullatore ad immersione, andate a tritare il tutto, fino a realizzare una crema; qualora il composto fosse troppo secco, basta aggiungervi altro brodetto; terminate con la spolverizzata di pepe nero macinato fresco.

In una pentola di acqua bollente e salata, cuocete i riccioli, scolateli al dente e versateli nuovamente nella pentola di cottura, coprendo la pasta con la crema di carciofi; fate amalgamare la crema alla pasta girando bene, continuando a scaldare il tutto a fiamma dolce. Spolverizzate con altro origano. Impiattate e servite. A giovedì prossimo, sempre su Il Fatto Vesuviano, per un’altra ricetta della vostra Lady!

Lady riccioli alla crema di carciofi