“Striscia” fa irruzione a Palma Campania e scopre una cucina bengalese abusiva: GUARDA IL SERVIZIO


507

Clamore in città per il servizio andato in onda ieri sera durante “Striscia La Notizia”: il tg satirico di Canale 5 è infatti sbarcato a Palma Campania, dove ha scoperto una cucina abusiva gestita da cittadini bengalesi in cui vengono preparate importanti quantità di dolci fritti, che poi sono rivenduti in attività commerciali del posto ma completamente a gestione degli immigrati.



L’inviata del format di Antonio Ricci è infatti entrata dapprima in una sorta di bar con all’interno cittadini del Bangladesh, poi ha raggiunto l’abitazione dove vengono prodotto gli alimenti: naturalmente gli extracomunitari non avevano alcuna autorizzazione per mettersi ai fornelli dal punto di vista commerciale, né tantomeno erano rispettate le corrette norme igieniche e per la sicurezza, con alcune bombole cariche di gas lasciate, ad esempio, a pochi centimetri dal calore sprigionato dai pentoloni pieni d’olio.

Il “cuoco” bengalese ha provato a difendersi, affermando: «Mangio tutto io», un modo un po’ goffo di scaricarsi ogni responsabilità. Nel servizio di “Striscia” è stata dunque evidenziata la difficile convivenza tra palmesi e bengalesi, affermando inoltre che in città un terzo degli abitanti arriva proprio dal Paese asiatico. Il titolo del filmato, in tal senso, era molto chiaro: “Bangla Campania”.

Infine l’intervista al sindaco Vincenzo Carbone, che non ha negato il problema esistente sul territorio: «Stiamo lavorando da tempo su questo fenomeno – ha detto il primo cittadino – purtroppo ci scontriamo anche con operatori e sindacati che lucrano sulle necessità degli stranieri presenti nella nostra città».

striscia palma

CLICCA QUI PER GUARDARE IL SERVIZIO

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE