Striano, rubarono in casa di un’anziana: sono già libere le 4 donne rom arrestate a Natale


261

Condannate ad un anno di reclusione con pena sospesa: in sostanza sono già libere le quattro donne rom che nel giorno di Natale si erano introdotte a casa di un’anziana nel tentativo di portare via soldi ed oggetti di valore. Il rito per direttissima ha quindi disposto la condanna e la conseguente scarcerazione per le ladre, tutte straniere, e che vivono sparse nei campi rom tra la periferia e la provincia a nord di Napoli.



Le donne arrestate erano Michela Dordevic, 43enne domiciliata al campo nomadi di Secondigliano a Napoli; Sabrina Radosavljevic, 21enne domiciliata a Napoli in via Circumvallazione; Silvana Radosavljevic, 31enne domiciliata al campo nomadi di Secondigliano; e Luisana Mitrovic, 26enne domiciliata al campo nomadi di Secondigliano. Tutte erano stata ammanettate con l’accusa di furto aggravato in concorso e catturate in flagranza di reato. Il fatto avvenne nella giornata di Natale, quando le rom si erano introdotte a casa di un’anziana residente in via Antonietta De Pace che era appena uscita per andare a messa.

Le quattro riuscirono a scardinare una finestra, ma vennero notate da un cittadino che avvisò i carabinieri. Quando arrivarono i militari dell’Arma, le ladre avevano già trovato contanti e gioielli che furono recuperati e restituiti immediatamente alla legittima proprietaria. Il caso aveva sollevato forte clamore nella piccola cittadina vesuviana, spesso colpita dai topi d’appartamento.

carabinieri

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE