Stretta e controlli a Pompei, utilizzato anche elicottero a raggi infrarossi: GUARDA IL VIDEO


183

I carabinieri del comando provinciale di Napoli, nelle ultime 48 ore, hanno effettuato un servizio ad alto impatto su tutta l’area di Pompei, ritenuta particolarmente sensibile sotto il profilo della sicurezza. Massicci posti di blocco sono stati sulle principali arterie attorno al Santuario. Controlli con unità cinofile antiesplosivo e antidroga ci sono stati lungo tutta la città.



Nel buio notturno dall’elicottero dell’arma è stata effettuata scansione a infrarossi su tutta la zona. Con particolare attenzione alla vasta superficie del sito archeologico, dove la ripresa dall’alto con le sofisticate attrezzature per la visione notturna, annulla la soluzione di continuità tra passato e presente, rendendo domus e anfiteatri pompeiani un’onirica visione d’insieme.

Il servizio ad “alto impatto” su tutto il territorio delle aree oplontina e stabiese con il supporto del velivolo è stato usato anche per vanificare eventuali tentativi di fuga o di elusione dei controlli da parte di centinaia di soggetti: pregiudicati, soggetti d’interesse operativo, persone sottoposte a misure alternative alla detenzione o a misure di prevenzione o sicurezza.

ELICOTTERO pompei

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE