Previsto nel progetto che vede coinvolto l’Ambito 25 dei comuni di Pomigliano d’Arco e Sant’Anastasia, dal primo dicembre è aperto a Sant’Anastasia il Centro Antiviolenza denominato “Artemisia”. Il progetto nel suo complesso ed il centro Artemisia divengono così un riferimento importante con una presenza sul territorio finalizzata a prevenire e contrastare il fenomeno della violenza di genere, con il supporto di psicologi ed avvocati esperti, in rete con i servizi sociali, gli Enti e le associazioni locali.

Un approccio integrato che si prenderà cura non solo di chi denuncia violenza o maltrattamento ma dell’intero sistema familiare. «Gli atti di violenza, di qualunque genere – ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali, Cettina Ciliberti – vanno assolutamente denunciati. Purtroppo, spesso, la paura di eventuali ripercussioni ed il non essere nel tempo supportati e tutelati dalle Istituzioni, impedisce di uscire allo scoperto. Personalmente invito a non avere paura ed a confidare in questo servizio attivo sul territorio».

Il centro Artemisia sarà aperto il lunedì mattina, dalle 10 alle 13 ed il martedì e giovedì pomeriggio, dalle 15 alle 18: per questioni di privacy la location sarà comunicata direttamente all’utente, contestualmente alla richiesta d’aiuto. Garantendo l’utente sul trattamento dei dati, l’invito dell’Amministrazione è quello di non esitare a prenotarsi tramite un numero verde 800.10.25.090 oppure contattando l’ufficio Politiche Sociali del Comune di Sant’Anastasia al numero 081-893.02.58. Al fine di pubblicizzare il nuovo servizio istituito, sarà effettuata una campagna di informazione e di sensibilizzazione nelle scuole e nelle parrocchie locali.

violenza