Gli agenti del commissariato di San Giuseppe Vesuviano hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Angelo Franzese, 35 anni, per concorso in rapina aggravata. La sera del 13 dicembre scorso, una volante è intervenuta in via Ammendola, su una segnalazione della sala operativa di una aggressione.

Sul posto gli agenti hanno trovato un extracomunitario del Bangladesh con una ferita al volto; era stato avvicinato alle spalle poco prima da due uomini i quali, dopo averlo preso a calci e pugni, gli avevano sottratto un cellulare e 700 euro. L’acquisizione di un video di una telecamera presente in strada ha aiutato i poliziotti a risalire ai responsabili della violenta rapina.

Uno di loro è Angelo Franzese, soprannominato anche a “Pallamoscia”, con precedenti di polizia per furto, lesioni personali, sequestro di persona, violenza sessuale, sottoposto alla misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Terzigno. Proseguono le indagini per l’identificazione del complice.

polizia franzese