Ora che Leandra Romano sta molto lentamente riprendendosi, i familiari vogliono chiarezza e giustizia sull’aggressione terribile di cui la commercialista 26enne è stata vittima. In particolare chiedono che si valuti perché il 21enne Pasquale Rubino, accusato di essere l’aggressore della ragazza, fosse libero in strada nonostante altri comportamenti simili tenuti tra le mura domestiche. La notizia è stata diffusa dalla testata web IlGiornaleLocale.

La famiglia Romano si è affidata ad un avvocato di fiducia che ha inoltrato un esposto al pm della procura di Nola che sta indagando sul caso di Leandra. L’intento è di provare a capire se si potesse fare qualcosa per evitare il brutale trattamento subito dalla giovane in strada, quando è stata colpita più volte con un’accetta dal 21enne con problemi psichici.

La 26enne, intanto, a breve verrà trasferita nel noto centro di riabilitazione di Telese, in provincia di Benevento. Se la vita della giovane è salva, tuttavia, Leandra rischia di non acquisire mai più alcune funzioni del corpo. Le ferite riportate alla testa erano infatti profonde e numerose, al punto che a lungo si è temuto per la vita della commercialista.

leandra romano (2)