“Vi prego venite subito, quattro donne rom stanno cercando di entrare in una casa». È la frase detta ai carabinieri da un cittadino infuriato per aver visto la scena passando in via Antonietta De Pace ai Striano. L’uomo ha chiamato immediatamente il 112 e ha sollecitato l’intervento.

La centrale della compagnia carabinieri di Torre Annunziata ha inviato una pattuglia della stazione di Striano, e siccome il posto è a poche centinaia di metri dalla locale caserma dell’arma, anche il militare di servizio ha chiuso la caserma ed è andato di corsa a piedi. Arrivati sul posto i militari hanno notato l’ingresso di casa socchiuso e la serratura scassinata.

Sono entrati e hanno sorpreso le quattro donne con le torce in mano. Stavano rovistando l’appartamento e avevano anche ben selezionato la refurtiva: borsa Luis Vuitton’; portafogli Alviero Martini; orologi Pingard, Lory e Sk, monili in oro; qualche centinaio di euro in contanti trovati nei cassetti.

I proprietari si erano assentati per andare a messa il giorno di Natale. Alcuni oggetti della refurtiva erano regali appena scartati. Le quattro ladre, arrestate in flagranza per furto aggravato in concorso, sono: Michela Dordevic, 43enne domiciliata al campo nomadi di Secondigliano a Napoli; Sabrina Radosavljevic, 21enne domiciliata a Napoli in via Circumvallazione; Silvana Radosavljevic, 31enne domiciliata al campo nomadi di Secondigliano; e Luisana Mitrovic, 26enne domiciliata al campo nomadi di Secondigliano.

Avevano con loro anche degli attrezzi atti allo scasso sequestrati dalle forze dell’ordine, probabilmente le ladre avevano notato i proprietari lasciare l’abitazione incustodita. Le arrestate verranno processate con rito direttissimo.

carabinieri notte