Un imprenditore nel settore delle carni è stato rapinato l’altro ieri subito dopo avere prelevato un’ingente somma di denaro in banca. Il fatto è accaduto nella tarda mattinata in via Primicerio: panico tra la gente poiché i balordi hanno anche esploso un colpo di pistola contro il commerciante reo di non avere consegnato l’intera somma appena ritirata dall’istituto di credito.

Vittima un 50enne del posto, che dopo avere dato una parte dei 6.500 euro in contanti ai banditi, si è nascosto in una vicina agenzia di scommesse: la pallottola esplosa dai rapinatori armati è stata per fortuna “parata” dal vetro antiproiettile del centro, dopo di cui i due malviventi, arrivati in sella ad uno scooter e con il volto coperto dai caschi, si sono dati alla fuga.

È probabile che due abbiano assistito dall’esterno dalla banca al prelievo piuttosto cospicuo da parte del 50enne, che una volta uscito è stato avvicinato dai banditi. Sul fatto indagano i carabinieri che hanno naturalmente ascoltato la vittima.

rapina armata