Pompei, scuole dell’obbligo allo stremo: il Comune stanzia 50mila euro per nuove suppellettili


307

Cinquantamila euro per suppellettili e materiale scolastico. È la spesa disposta dal vicesindaco e assessore alla Pubblica Istruzione, Pietro Orsineri che, nei giorni scorsi, ha dato mandato al dirigente competente perché avviasse i relativi provvedimenti.  La somma stanziata sarà destinata alla fornitura di arredi e suppellettili per le scuole dell’infanzia e dell’obbligo statali.



Da un’indagine svolta nei diversi istituti e a fronte delle pressanti richieste pervenute dai vari dirigenti scolastici è, infatti, emerso che da circa dieci anni le scuole cittadine non vengono rifornite di arredi e suppellettili per sostituire le esistenze, ormai usurate e inutilizzabili. Da qui il «necessario quanto improrogabile» provvedimento attuato dal vicesindaco Pietro Orsineri.

«L’attenzione alle generazioni future e alla loro formazione è un gesto di civiltà. Portare banchi e sedie nelle scuole può sembrare un provvedimento naturale quanto scontato, ma se si considera che una fornitura del genere non veniva effettuata da circa dieci anni, anche un semplice gesto assume una connotazione diversa – ha dichiarato il vicesindaco – continueremo ad ascoltare i cittadini e a dare risposte alle loro richieste operando nell’esclusivo interesse della collettività».

scuole

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE