A scovare la droga, nascosta in un borsone e occultato nella biancheria sporca, è stato Pirat, il cane antidroga del nucleo cinofili dei carabinieri di Napoli. L’operazione è stata effettuata nelle vicinanze del mercato dei fiori a Pompei, area dove – secondo quanto riferiscono i carabinieri – gli affari illeciti sono sotto il controllo del clan Cesarano.

I militari dell’aliquota operativa di Torre Annunziata hanno fatto irruzione nella casa di un’incensurata di 45 anni. Poi, con il supporto di Pirat, hanno iniziato a perquisire l’abitazione, trovando gli 800 grammi di cocaina purissima (che tagliata e venduta a dosi avrebbe fruttato fino a 100.000 euro).

Sequestrati anche due bilancini di precisione e materiale vario per confezionare le dosi e 300 euro in denaro contante ritenuti provento dell’attività illecita. La donna è agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

cane antidrgoa