Nelle scorse settimane il Comune capofila di San Giuseppe Vesuviano aveva comunicato ai comuni dell’ambito 26 la chiusura dei centri per minori per il periodo natalizio, interrompendo di fatto i servizi per minori. Ma gli operatori del Casale, insieme all’assessorato alle Politiche Sociali e alle Cooperative Le Amazzoni EuroService e Il villaggio dei colori, hanno voluto con tutte le forze che il centro non chiudesse nemmeno per la pausa natalizia.

Troppo forte è l’esigenza degli utenti per chiudere una struttura così importante. Dal 22 al 6 gennaio le attività non cesseranno e saranno garantite dal volontariato che operatori e cooperative effettueranno. Nessun compenso per il periodo in questione ma solo tanta buona volontà e voglia di non tenere chiuso il centro per minori. I servizi si svolgeranno a ranghi ridotti ma saranno aperti comunque a tutta l’utenza.

«Questo è in assoluto il significato del Natale – commenta l’assessore Donnarumma – Le operatrici del Casale dimostrano come le politiche sociali di questo territorio siano qualcosa di enormemente forte che non va scambiato, come molti fanno, per un lavorificio. A loro vanno meriti e ringraziamenti per quello che fanno. Il nostro natale è più ricco grazie alle cooperative e a questi gesti».

Anche il sindaco Vincenzo Carbone sottolinea l’importanza dell’iniziativa: «Siamo l’unico Comune dell’ambito che terrà aperto il centro nelle festività natalizie e questo lo dobbiamo agli operatori che per senso di responsabilità e amore verso il proprio lavoro, non lesineranno impegno e voglia di assistere i bambini del Casale. A loro e alle cooperative complimenti per un grande gesto natalizio».

minori