L’ultimo “colpo” lo aveva compiuto ai danni di un uomo che era al cimitero di Nola per l’inumazione di un suo caro appena defunto. Sprezzante del dolore, gli aveva portato via il portafogli ma il furto con destrezza gli è stato fatale, poiché la polizia è riuscita ad individuarlo ed a fermarlo. Si tratta di D. I., 47enne di Terzigno, che ha confessato la razzia.

Secondo gli investigatori all’uomo possono essere attribuiti altri furti del genere denunciati di recente sempre all’interno del cimitero della Città dei Gigli. Il 47enne, frattanto, ha raccontato agli investigatori di essersi pentito per il colpo effettuato durante l’inumazione. Intanto, per lui è scattato il foglio di via da Nola.

cimitero nola