Nel corso dei servizi mirati alla repressione della vendita dei fuochi illegali, i carabinieri di Somma Vesuviana hanno scovato 250 chili di botti killer, alcuni dei quali confezionati artigianalmente, nascosti nel garage di Gennaro Febbraro, un 31enne del luogo già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo è stato arrestato per detenzione illegale di materiale esplodente. Ora è ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo probabilmente già nella giornata di sabato quando i giudici torneranno al lavoro.

botti somma