Ancora rifiuti in fiamme nell’area vesuviana: stavolta il teatro è la periferia di Palma Campania, non lontano dallo svincolo per l’autostrada A30. Ad andare in fiamme ancora una volta scarti di lavorazione tessile, edile ed altri rifiuti speciali e pericolosi come pneumatici usurati. Il denso fumo nero si è levato altissimo ed è stato visibile a chilometri di distanza per chi percorreva la Caserta-Salerno in ambedue le direzioni.

L’incendio è stato inoltre postato da un utente sulla pagina ufficiale de La Terra dei Fuochi, dove ogni giorno vengono postati i roghi ritenuti maggiormente pericolosi per l’ambiente e la salute dei cittadini. E per la prima volta, purtroppo, Palma Campania viene ritenuta a rischio dal comitato civico che da anni lotta contro il fenomeno. «Mente il Presidente Mattarella “pensa” alla prima del San Carlo, qui si continua a morire», scrivono gli attivisti.

palma terra fuochi