Gigione diventa di interesse culturale per il Governo ed il ministro dei Beni Culturali finanzia e promuove il lavoro del regista di Benevento, Valerio Vestoso, che già da diversi mesi sta seguendo il noto cantante di Boscoreale in giro tra il Centro ed il Sud Italia con le sue tante date alle feste di piazza.

Ad annunciare l’interesse del Governo per Gigione è stato lo stesso regista attraverso un post su FacebooK: «Il documentario “Essere Gigione” ha ottenuto l’Interesse Culturale da parte del MiBACT. È un passo irrilevante per l’umanità, ma una conquista significativa per chi ha deciso di supportarmi in questa folle avventura», spiega non senza un pizzico d’ironia.

Insomma, arriverà presto la diffusione delle immagini in cui si racconta come testi semplici che spaziano dall’irriverenza de “La Campagnola” alla devozione per Padre Pio possano coesistere per un successo di pubblico che dura da ormai trent’anni. Le date di Gigione, accompagnato dai figli Jo Donatello e Menayt, continuano infatti a cresce stagione dopo stagione.

gigione