Una commissione speciale per stabilire i beneficiari per i fitti degli anni 2014 e 2015. È l’idea avuta dal Comune di Striano e particolarmente dell’assessorato alle Politiche sociali per non commettere errori nei benefit annuali dedicati alle fasce di cittadini economicamente più deboli. Dell’Organo faranno parte tre dirigenti del palazzo municipale: il presidente è Maria Francesco Caputo, responsabile del servizio; l’assistente sociale Ferdinando Esposito; e Angelo Perrotta, istruttore amministrativo dei servizi sociali.

A loro tre, insomma, il compito di spulciare tra le domande prevenute al Comune e di comprendere realmente sul campo quelle che sono le esigenze di coloro che intendono godere della quota annuale. La commissione è stata formata dal personale del Comune per evitare ulteriori aggravi di spese al municipio strianese, proprio come disposto dal provvedimenti di spending review attuato dal sindaco Aristide Rendina sin dai primi passi del suo mandato alla guida della piccola città vesuviana.

Un’azione, quella di dare mandato alla commissione speciale, che punta anche a velocizzare le pratiche da stilare per definire la graduatoria degli aventi diritto: in questo modo, infatti, sarà anche possibile accelerare per quanto riguarda la distribuzione delle risorse ai destinatari. In tal senso i membri dell’Organo comunale sono già a lavoro per stabilire le priorità in merito ai fondi da suddividere per tutte le famiglie che rientrano nei canoni dei benefit concessi attraverso il contributo della Regione Campania.

striano