I salari dei dipendenti Eav saranno erogati in ritardo e i lavoratori sono stati tenuti all’oscuro fino all’ultimo momento scatenando non poche critiche. Il sindacato stigmatizza la posizione della Regione Campania anche se non si capisce bene quali siano stati gli organi responsabili. Allo stesso tempo, però, l’assessorato ai Trasporti ha restituito parte delle penali pagate dall’Eav, somme previste per legge, ma utilizzate in passato in modo perverso, penali applicate sul contratto di servizio.

La restituzione di queste somme apre una nuova fase tra Regione e Eav. «È proprio questo il solco da seguire – dichiara il sindacato – per uscire da questa situazione critica e rilanciare il trasporto pubblico locale. Purtroppo, però, non basta. C’è bisogno che il Governo centrale garantisca l’erogazione di un mutuo per pagare i debiti e liberare l’azienda da questo pesante fardello dovuto a infelici decisioni delle passate amministrazioni».

metrostar circumvesuviana