È tornato in carcere Massimo Graziano, 43 anni, fratello dei Valentino e Mario uccisi nel 1989 nei pressi di un passaggio a livello a Palma Campania, proprio al confine con Sarno, una delle città in cui è attivo il clan dell’agro-salernitano. Il duplice delitto avvenne la sera dell’Epifania e sconvolse naturalmente la comunità palmese.

I due uomini ammazzati avevano appena 28 e 21 anni quando vennero affrontati e trucidati dai killer. Oggi, il fratello Massimo ha 43 anni ed è stato ammanettato dalla polizia di Sarno con l’accusa di reati commessi dal 2000 al 2004 e che vanno dalla rapina al porto e detenzione abusivo di armi. Graziano deve scontare 11 mesi e 28 giorni di detenzione.

blitz polizia