“Io sono piccolo ma a Natale vorrei un grande regalo… un mondo più buono”. E poi con tanto di cappello di Babbo Natale, spezza il fucile: è la pubblicità delle festività promossa dai Supermercati Piccoli, un ricordo per il povero Anatoliy Korov che venne ucciso da due rapinatori che cercava di fermare all’interno del punto vendita di Castello di Cistella.

Manifesti choc, soprattutto per significato, quelli dell’imprenditore che nelle settimana scorse ha assunto proprio la vedova dell’ucraino eroe tra l’altro premiato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. I manifesti sono stati affissi in strada a Sant’Anastasia, Nola, Pomigliano d’Arco e naturalmente a Castello di Cisterna.

anatoliy