Torna libero Ivan Visciano, 33enne di Boscoreale ritenuto affiliato al clan boschese dei Gallo-Limelli-Vangone. L’uomo si trovava nel carcere di Terni dove avrebbe dovuto scontare anche tre anni in cella per una condanna a 5 anni e 4 mesi con l’accusa di associazione mafiosa. A riportare la notizia della scarcerazione è il quotidiano “Roma”.

Il 33enne boschese è dunque tornato a casa grazie «ad un tecnicismo giuridico studiato dalla sua difesa: un’inversione della ostatività ai fini della concessione di benefici speciali». Si tratta di una scarcerazione che nell’area ha fatto molto parlare anche perché in questi giorni si parla molto proprio del processo a carico del capoclan Giuseppe Gallo, detto “Peppe ‘o Pazzo”.

carcere