Era in atteggiamenti inequivocabili con un ragazzino di appena 16 anni: i due si trovavano nella campagne al confine tra Poggiomarino e Scafati, e sono stati notati da alcune persone che hanno avvisato le forze dell’ordine. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Scafati che hanno stretto le manette intorno ai polsi al 65enne V.D.P., residente alla periferia della città salernitana, non lontana dai campi in cui stava avvenendo il presunto rapporto sessuale.

L’uomo, che al momento si trova agli arresti domiciliari in attesa di essere processato, non è nuovo a fatti simili. In passato, infatti, era stato colto in flagranza di reato e condannato per lo stesso reato. Naturalmente non è stata resa nota l’identità dell’adolescente né se l’anziano sia riuscito realmente ad abusare del giovanissimo.

carabinieri