Non è certamente nuovo ad atti illegali, il 35enne Angelo Franzese, arrestato ieri a San Giuseppe Vesuviano ed incastrato da un video in cui aggredisce un cittadini bengalese per portargli via soldi e smartphone. L’uomo risulta avere numerosi precedenti ed accuse tra furto, lesioni personali, sequestro di persona, violenza sessuale ed evasione.

E tra le tante accusa risulta essere sottoposto alla misura di prevenzione del divieto di ritorno nel comune di Terzigno. Proseguono intanto le indagini per l’identificazione ed il rintraccio del complice che ha agito insieme a Franzese, conosciuto sul territorio vesuviano con il soprannome di “pallamoscia”.

franzese pallamoscia