Si è svegliata dal coma la giovane commercialista 26enne, Leandra Romano, aggredita nel cuore di Nola da uno squilibrato armato di accetta che aveva ridotto la giovane in fin di vita. A riportare la notizia è il quotidiano Roma: la ragazza avrebbe ripreso coscienza già da un paio di giorni, ed a Nola ed a Brusciano, città dove Lea vive, si parla già di miracolo.

Leandra, infatti, era stata aggredita da un 21enne mentre si stava recando presso la stazione della Circumvesuviana. Poi il ricovero in tutta fretta ed una serie di interventi al cervello, fino poi all’epilogo del risveglio avvenuto dopo quasi un mese di sonno profondo trascorso nel reparto di rianimazione del Secondo Policlinico di Napoli.

Adesso per al 26enne comincerà il periodo di riabilitazione che sarà affidato agli esperti di una nota clinica di Telese, nel Beneventano, mentre il suo aggressore resta in carcere con l’accusa di tentato omicidio. Contro di lui tanti testimoni e l’accetta ritrovata nella sua vettura. Ma il giovane continua a negare tutto.

leandra romano