16 gennaio: Il Comune e i Comitati perdono la battaglia contro Arcadis per la realizzazione delle vasche di laminazione previste dal Grande Progetto Fiume Sarno. Il Tar Campania infatti rigetta il ricorso ritenendo il ricorso inammissibile.
27 gennaio: Francesco Boccia componente della nazionale italiana di pasticceria, conquista il primo posto ai mondiali di Lione in Francia. Città in festa.
4 febbraio: Abbattuti due manufatti edilizi costruiti abusivamente. Il Comune ha disposto e fatto eseguire la demolizione dei locali realizzati senza alcun permesso, uno in via Poggiomarino e l’altro in via Orto delle Fabbriche.
8 febbraio: Fondi ridotti per il Carnevale. I soldi non bastano per cui si avrà una riduzione del numero di carri. Dopo il successo di Rocco Hunt del 2014, festeggiamenti in sordina.
19 febbraio: Sigillo a distributore di carburante. Il provvedimento è parte dell’operazione di maxi-sequestro ai beni del clan Contini che hanno riguardato tutta la provincia.
5 marzo: Arrestato il 37enne Aniello Langella, domiciliato a Sarno, che nascondeva droga sotto il sedile dell’auto in via Risorgimento. Trovate 55 dosi di cocaina.
29 marzo: La Rabbia del sindaco Rendina: “Lotto da solo contro le Vasche di laminazione del Progetto Grade Sarno. Gli altri comuni si sono defilati.
30 marzo: Operai travolti da auto in corsa mentre potano piante, paura ai confini con Poggiomarino.
24 aprile: indagato il sindaco Rendina , tuttavia non per accuse di carattere amministrative, ma soltanto di tipo professionale, essendo architetto. Con lui anche il noto imprenditore Francesco Falco.
26 aprile: Esplode scaldabagno: in fiamme appartamento di via Palma. Crollata una parte dell’abitazione. Famiglia messa in salvo dal tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco.
28 aprile: Completamente allagata la nuova scuola primaria del Parco Verde. L’edificio non ha retto alle piogge torrenziali e seppur di recente costruzione ha mostrato grave falle nel sistema di smaltimento e drenaggio delle acque meteoriche.
9 maggio: Ancora demolizioni: negli ultimi giorni sono infatti arrivate altre tre ordinanze da parte del settore comunale competente: e si tratta degli immobili più disparati, a partire da vere e proprie grosse abitazioni, fino a semplici verande.
16 maggio: Arrestato un 23enne incensurato per maltrattamenti in famiglia e lesioni in via Farricella. Il giovane aveva picchiato a calci e pugni la madre 52enne per futili motivi.
28 maggio: Rapina armata in tabaccheria. Pistola in pugno e volto coperto: sono entrati così, due uomini, all’interno di una tabaccheria all’altezza di via Vecchia Sarno a Striano, dove hanno portato via l’incasso della giornata: circa 1.500 euro in contanti ed in banconote di vario taglio.
1 giugno: copertoni in fiamme: necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco.
4 giugno: Allarme furti nelle case: in una notte svaligiate 3 abitazioni, vittime narcotizzate, ostaggio di una o più bande di ladri capaci di mettere a segno anche sei colpi in un giorno solo. In paese scatta la psicosi.
4 giugno: Iniziano dei lavori di ampliamento del corpo centrale e di realizzazione delle nuove nicchie all’interno del cimitero di Striano. Nel progetto sono previste le costruzioni di ossari e loculi.
1 luglio: Il 62enne Michele Minichini cade dal tetto in lamiera di un edifico in Via delle Industrie. Inutili i tentativi di salvataggio presso l’ospedale Martiri di Villa Malta a Sarno e Umberto I di Nocera: morirà tre giorni dopo.
6 luglio: Muore folgorato mentre ripara un frigorifero il 30enne elettricista, Giovanni Cordella. Il giovane perde la vita a seguito di una tragica fatalità mentre svolgeva il suo abituale lavoro nel suo laboratorio di riparazione. Lutto in città
12 agosto: Via ai lavori per il secondo lotto dell’area Pip, il piano d’insediamento produttivo che nelle intenzioni deve contribuire ad innalzare l’economia della piccola città vesuviana.
11 settembre: Due denunce e maximulte per imprese del settore conserviero. Contestate violazioni penali per 323.098 euro e amministrative per un totale di 7.020 euro. Trovati 5 lavoratori irregolari su 7 nelle industrie di pomodori.
1 ottobre: Pedofilia, anziano tenta di adescare 14enne di Striano appena uscito da una scuola a Sarno. Il malintenzionato ha offerto 50 euro alla vittima per salire in auto. Denunciato un 82enne.
1 ottobre: Megarissa in campo ad Avellino, il 17enne di Striano Federico Cappelli, subisce un colpo alla testa che genera le convulsioni nel giovane. È salvo solo grazie all’intervento tempestivo e all’esperienza del suo allenaatore.
24 ottobre: Partita con la distribuzione dei nuovi sacchetti la raccolta differenziata 3.0 che si pone l’ambizioso obiettivo di portare la cittadina al raggiungimento dell’80% prima di fine mandato amministrativo.
2 novembre: Lutto in città. Una giovane neomamma, la 35enne Giuseppina Coppola, stroncata da un malore: era molto impegnata in politica e nel sociale.
30 novembre: Ecco 47 milioni di euro per la filiera dolciaria in Campania. Ci sarà anche Striano tra i Comuni che beneficeranno dei fondi dell’accordo, denominato Sweet Campania.

11 dicembre: Striano finisce su Striscia la Notizia, l’inviato Luca Abete arriva nelle palazzine fantasma realizzate dopo il terremoto del 1980: circa cento case mai assegnate.
26 dicembre: Intera famiglia immobilizzata e tenuta in ostaggio dai rapinatori che si sono introdotti in una abitazione in via Sarno-Striano. Portati via soldi e oggetti di valore, per fortuna nessun danno fisico per i malcapitati ma un forte stato di shock per tutti i componenti .
26 dicembre: Arrestate in flagranza quattro donne rom trovate in una casa di Striano mentre rubavano oro e soldi. I proprietari di casa si erano assentati per la messa di Natale ma sono rientrati giusto in tempo per lanciare l’allarme.

striano